Imprenditori digitali

Una parte fondamentale del mio lavoro è aiutare le persone a diventare imprenditori digitali. In realtà, la parte più difficile è far capire loro che non ci sono regole precise, e che non si tratta semplicemente di costruire un blog, o un e-Commerce, e poi iniziare a vendere. Non sono queste le priorità.

Si tratta prima di tutto di costruire un sistema di prodotti e servizi, e di promuoverli a un pubblico specifico, che deve percepirli secondo una propria scala di valori.

Dopo decine e decine di progetti, è facile capire quali siano i fattori fondamentali per avere successo. Quello che risulta meno ovvio, è tuttavia che ciascun freelance, o professionista, ha delle aree specifiche in cui è più o meno portato, più o meno talentuoso.

Conoscerle significa conoscersi, e sapere dove siamo deboli ci permette d’intraprendere percorsi sostanziali di miglioramento.

Imprenditore digitale: significato

Un imprenditore digitale è quel soggetto che ha deciso di sfruttare le risorse che il web mette a disposizione, organizzandole secondo un modello di business, in modo di creare il proprio business online.

Cosa fa un imprenditore digitale?

Gli imprenditori digitali sfruttano tutte le possibilità messe a disposizione dal mondo digitale (il web) per integrare, organizzare e rendere più efficaci tutte le attività di marketing necessarie alla loro azienda.

Il numero di attività può essere più o meno elevato, a seconda del modello di business implementato. Di sicuro, l’imprenditore digitale sfrutta il web per:

  • Farsi conoscere ai fini di trovare nuovi clienti (lead generation);
  • Promuovere prodotti e servizi aziendali;
  • Vendere prodotti e servizi;
  • Rimanere in contatto con le persone;
  • Far conoscere, promuovere e persuadere i clienti a comprare di nuovo, ai fini di massimizzare l’investimento fatto per la prima acquisizione del cliente.

Gli imprenditori digitali sfruttano dunque le caratteristiche tipiche del mondo online e dei suoi sistemi (dai social network ai software di gestione, dai sistemi di creazione dei contenuti a quelli per la promozione degli stessi a pagamento) per avere un vantaggio competitivo enorme sui vecchi tipi di imprenditori offline.

Le 4 aree che guidano e influenzano decisioni di business di ogni imprenditore digitale

Maxwell, nel suo splendido “Neuro Marketing” le chiama energie del marketing, e sono le 4 aree che influenzano anche a livello inconscio ogni decisione che prendiamo riguardo al business e a come ci poniamo nella vita da imprenditore.

Sono aree importanti, perché ci permettono di capire noi stessi, il nostro business, ma soprattutto il cliente che abbiamo di fronte. Questo perché, così come influenzano il nostro modo di porci, esistono è hanno gli stessi effetti anche dal suo punto di vista (e questo è critico per sviluppare un business digitale di successo).

Comprendere l’approccio mentale del nostro cliente ci permette di progettare una comunicazione che ne tenga conto, rendendo di fatto i nostri prodotti e servizi più persuasivi (e dunque più appetibili) perché perfettamente allineati alle esigenze delle persone a cui ci rivolgiamo.

Imprenditori digitali - Neuro Marketing
Imprenditori digitali – Libri da leggere

Neuro Marketing – Le Basi, di Phil Maxwell

Questo articolo è ispirato anche dalla lettura di questo libro. Un testo che ogni imprenditore digitale (soprattutto se alle prime armi) dovrebbe leggere.

Il neuro marketing è una scienza molto interessante da approcciare (quando fatto in modo etico), poiché permette di comprendere il funzionamento della mente, permettendoci di creare messaggi più corretti e persuasivi.

Neuro Marketing, di Phil Maxwell è una lettura che consiglio a tutti.

Dunque, il primo passo per diventare imprenditore digitale è quindi definire e costruire le tue Buyer Personas.

Come per un test sulla personalità, andiamo ora ad approfondire le 4 aree per analizzare meglio le persone (a partire da noi stessi) per capire i nostri punti di forza (su cui far leva) e le nostre debolezze (su cui investire per migliorare). Chiaramente parliamo di imprenditoria digitale, quindi sono aspetti legati in particolar modo al business.

#1 Imprenditori digitali di tipo “pratico”

Questo genere di persone sono molto orientate e sensibili all’aspetto più pratico del business, adorano pianificare, avere delle routine, e basano ogni decisione su numeri, schemi, analisi.

Gli imprenditori digitali di tipo pratico bramano la precisione e si segnano ogni cosa, al limite dell’ossessione. Difficilmente li vedrai in ritardo.

Se ti riconosci in tutto questo, sei sicuramente molto attratto da quest’area. È una buona cosa, soprattutto se sei un freelance e devi quindi organizzare clienti, appuntamenti, tener traccia di preventivi, fatture etc.

Gli imprenditori molto spinti in quest’area sono “One man band” (tendono ad accentrare) e difficilmente delegano, poiché hanno bisogno di avere il controllo su tutto.

#2 Imprenditori digitali “orientati all’azione”

Un imprenditore digitale orientato all’azione è una persona molto più istintiva rispetto all’imprenditore votato all’area “pratica”. Adora iniziare nuove avventure, intese soprattutto come business digitali, quindi è attratto dalle novità, e non vede l’ora di mettersi al lavoro per iniziarle.

Vulcano di idee, poi magari è meno bravo a concluderle, soprattutto se soffre tanto di mancanza di “praticità”.

Non è una persona che pianifica tutto, ed è capace di partire per andare da un cliente ancora prima di chiamarlo, cosa impossibile per un imprenditore di tipo pratico.

Come vedi, queste prime due aree sono in qualche modo l’antitesi l’una dell’altra. Il problema è che essere imprenditori digitali con una spiccata predilezione verso una delle due espone il tuo business a diversi problemi.

Il troppo pratico, è ossessionato dai numeri e poco incline al cambiamento (che nel mondo digitale è invece una costante innegabile) mentre l’imprenditore “action” ne inizia mille, per concluderne poche, poiché si perde nella necessità di pianificazione e nella costanza di esecuzione. Un buon mix è l’ideale, la troppa prevalenza dell’una sull’altra no.

#3 Imprenditori digitali di tipo “sociale”

Essere imprenditori digitali richiede senza ombra di dubbio una grande energia da spendere nel sociale. Fanno parte di questa area tutte quelle persone che adorano incontrare nuove persone, e passare ogni momento libero in compagnia.

Non hanno problemi a iniziare nuove conversazioni e le vedi a loro agio in ogni discorso, anche con persone che non conoscono e che probabilmente non incontreranno mai più.

Le persone mosse da energia sociale sono capaci di coltivare ogni tipo di relazione, anche disinteressata. Se ti riconosci in questa area sei potenzialmente un imprenditore digitale di enorme successo, perché sul web il valore della community è enorme. Riuscire a stabilire contatti, avere una parlantina facile, ti permette di consolidare anche i più piccoli segnali, intesi come opportunità di business, e di iniziare dialoghi che possono portare a sviluppi di ogni genere.

Ogni imprenditore digitale beneficia largamente delle proprie capacità sociali. Coltiva sempre quest’area, perché ti permetterà di fare la differenza e faciliterà non poco il tuo costante obiettivo di trovare nuovi clienti. 

#4 Imprenditori digitali di tipo “emozionale”

L’area di tipo emozionale è una sorta di evoluzione, come un’estensione dell’area sociale. Essere talentuosi in quest’area significa avere la capacità di connettersi agli altri in modo empatico, poiché mossi da altruismo e voglia di condividere.

I migliori imprenditori digitali hanno la convinzione di voler cambiare il mondo, e quindi si muovono sempre per migliorare il benessere degli altri, perché spesso sono proprio più interessati agli altri che a sé stessi.

Che tipo di imprenditore digitale sei?

Prova a darti un voto da 1 a 10 in ciascuna delle 4 aree. Relaziona i voti di un’area con quelli delle altre in modo di evidenziare le distanze tra i punti deboli e quelli forti. Sii onesto e non esagerare: la perfezione non è di questo mondo, e nessuno di noi è nato imparato.

Il 10 non esiste. 

Come dici? Ti chiami Elon Musk? Ahhh ho capito. Bene allora: un 10 puoi dartelo, e non sarà facile nemmeno capire in che area.

Cerca di essere obiettivo, datti i voti e poi fa una media: somma cioè tutti i punteggi e poi dividi per 4. La media in questo caso è utile a capire che le 4 aree sono interconnesse tra loro, e che ogni area “scoperta” crea uno squilibrio nelle tue possibilità di successo come imprenditore digitale.

Considera che migliorare di qualche punto, quando sei a un punteggio molto basso, non è come migliorare da 8 a 9. Non sono punteggi lineari, e anche se non c’è una regola matematica per calcolarli, devi considerare la realtà dai fatti. Per fare qualche esercizio, prendi una persona che conosci, prova a “valutarla” nelle 4 aree e vedrai che la sua media ti darà una valida metrica del successo che ha raggiunto.

Esempio di valutazione: le aree guida dell’imprenditore digitale

Ho un amico medico, che è bravissimo con le persone, emozionale e appassionato, ma tempo fa aveva un evidente problema di organizzazione. Odiava i numeri, i computer, le date, segnava tutto (o quasi) a mano su foglietti che non avevano ragione di esistere. Per lui lo smartphone era solo una scocciatura.

Ci sono state volte dove mi ha addirittura perso la prenotazione! Sembra incredibile ma è vero. Ecco dunque i punteggi che gli avrei assegnato:

  • Area pratica: 2
  • Area azione: 3
  • Area social: 7
  • Area emozionale: 8 (mi sbilancio ma è sempre stato incredibilmente empatico)

Facciamo due conti: 2+3+7+8=20, E ora calcoliamo la media: 20/4=5

Ora ci vuole poco a capirlo: con 5 non puoi essere un imprenditore digitale di successo.

La sua fatica iniziale è stata proprio quella di mettersi in gioco e abbracciare il cambiamento, un Mac portatile, e da imprenditore incasinato si è trasformato in un imprenditore organizzato. Ha abbracciato la morning routine per pianificare le giornata e analizzare anche tutti gli appunti sparsi che prendeva, fino a quando ha iniziato a tenere tutti i dati nell’apposito gestionale, su cui ha investito per migliorare il proprio business.

Quando ti chiedi come diventare un imprenditore digitale di successo ecco che hai la risposta: conosci l’area dove sei più debole, e investi poi per migliorarla. Ed è questo quello che ha fatto. Ora i suoi voti sono ben diversi:

  • Area pratica: 6
  • Area azione: 6
  • Area social: 7
  • Area emozionale: 8

6+5+7+8=27

27/4=6,75

È una media più che discreta, e con ampissimi margini di miglioramento. Il suo studio medico è pieno di clienti. Non è un caso.

Ora rispondi tu alla domanda: che imprenditore digitale sei? Prendi carta e penna e trova il tuo numero.

Segui gli imprenditori digitali di successo: migliora le aree di debolezza

Essere forti in un’area ti permette di eccellere in tutti gli ambiti che ne derivano. Tuttavia, sono i punti di debolezza su cui dovresti concentrarti, e alzare così la media di tutto il resto.

I punti di debolezza espongono il tuo business al rischio di fallimento, e comunque sia ti sottopongono a stress enormi. Ogni volta ti faranno fare tanta fatica in più, per ottenere comunque meno di quanto potresti.

Gli imprenditori digitali di successo si concentrano sui punti deboli e provano a rialzarli. Eccoti alcuni semplici suggerimenti che potresti seguire subito per migliorare in queste aree. Provo a consigliarti alcune risorse che a me hanno comunque permesso di migliorare qualche punto percentuale.

Area 1: pratica

Se ti ritrovi con valori bassi in questa area, è probabile che tu sia un imprenditore digitale pieno di idee, ma con una bassa capacità di “mettere a terra”, ovvero di eseguire, portare a compimento, fare.

Percorsi di approfondimento sulla produttività personale dovrebbero essere il tuo pane, e magari anche qualcosa di specifico per organizzare una routine mattutina per migliorare ogni aspetto della tua capacità di portare a compimento le cose.

Eccoti un po’ di risorse interessanti per approfondire:

Area 2: azione

Se hai un punteggio molto basso in quest’area è un grosso problema. Potresti perdere opportunità infinite solo perché sei troppo impegnato a mettere in fila ogni aspetto del progetto su cui stai lavorando.

Non è un male, fino a quando non si trasforma in smania di perfezione. La perfezione è nemica dell’azione. E un prodotto perfetto non è mai un prodotto stra-ordinario (Cit. Patel?). Lascia andare la perfezione, concludi ciò su cui stai lavorando e organizzati del tempo per guardarti intorno, esplorare, ampliare gli orizzonti e crescere.

Cerchi ispirazione? Medium potrebbe fare al caso tuo, così come questo libro meraviglioso:

Area 3: sociale

Tutte le grandi cose passano per gruppi di persone. Prodotti e servizi straordinari si sviluppano e crescono grazie alle connessioni sociali, al passaparola. D’altra parte l’uomo è un animale sociale e ogni business (e ancora di più ogni imprenditore digitale) avrà bisogno di investire per sviluppare connessioni.

Non dispedere le tue energie su 100 social diversi, concentrati perlomeno sui principali dove sei sicuro ci siano le tue Buyer Personas. Ricordati che l’area sociale è un pilastro vitale per il tuo successo.

Area 4: emozionale

Perché fai ciò che fai? Cosa ti smuove veramente? Se hai un punteggio molto basso in quest’area, è facile che tu non ti sia mai posto il problema del perché lo fai.

Sei proprio sicuro che la strada che hai intrapreso ti dia modo di impiegare la forza dirompente della passione? Io stesso ho dovuto cambiare lavoro (ho rinunciato a un posto di top manager) per mettermi in proprio e portare avanti senza remore i valori in cui credo.

Un imprenditore digitale di successo deve conoscere le sue buyer personas

Conoscere il tuo cliente ideale (per approfondire ti consiglio Buyer Personas: cosa sono e perché sono necessarie per il tuo business) significa anche conoscere le aree a cui è maggiormente connesso. Capirlo ti permette di puntare sulla comunicazione più persuasiva nei suoi confronti.

Facciamo un paio di esempi concreti: supponi ti voglia vendere un corso di formazione.

Se la tua buyer è una persona pratica, ama i numeri, gli schemi, quindi gli esempi, i template, i casi di studio. Nella landing del tuo corso non puoi fare a meno di rimarcare la presenza di questi elementi all’interno del tuo corso.

Ma se la persona a cui ti stai rivolgendo è molto più d’azione, piuttosto che pratica, gli stessi numeri dovrai tenerli nascosti, e puntare magari su schemi liberi su cui “impostare nuove idee” e concretizzare così pensieri e intuizioni.

Sono due persone che reagiscono a elementi diversi, poiché sono più connesse a quella specifica area.

Tienilo presente, e avrai trovato elementi di persuasione potentissimi. Credimi, questo consiglio è in assoluto l’elementi di più alto valore presente in questo articolo.

Se non lo hai già fatto, dovresti costruire immediatamente le tue Buyer Personas. Capirle a fondo, comprenderne le esigenze e i desideri, è il primo passo. È l’unico modo per far decollare il tuo business digitale. Se vuoi approfondire:

Action Book Buyer Personas
Action Book

Come progettare le tue Buyer Personas

Le Buyer Personas sono lo strumento più potente del marketing digitale. Ti permettono di definire il tuo cliente ideale e creare una comunicazione giusta per lui.

Se vuoi evitare comunicazioni impersonali e generiche, che non hanno né mai hanno avuto senso, allora devi avere definito le tue Buyer Personas. In questo Action Book scoprirai esattamente come crearle, per poterle usare subito e migliorare ogni aspetto del tuo Business online.

Conclusioni: per diventare imprenditore digitale di successo alza la media nelle 4 aree

Diventare imprenditori digitali di successo senza tenere conto di queste aree è impossibile. Da parte mia, ti invito a fare un po’ di auto analisi, per capire a fondo e senza paure i tuoi punti di forza e di debolezza.

Poi, mettiti come obiettivo dei passi concreti per migliorare i valori dove sei più debole.

Un solo consiglio: credi nella formazione continua e non smettere mai di imparare.

Dai un’occhiata alle risorse che ho incluso nell’articolo e inizia a guardarti intorno, se poi vuoi sviluppare un percorso personalizzato assieme a me non esitare, contattami e ne possiamo parlare.

Articoli simili